Illegittima Segnalazione presso Centrale Rischi Bankitalia

Un ulteriore successo per lo Studio Legale Vassallo in tema di illegittima segnalazione a sofferenza presso la Centrale Rischi tenuta dalla Banca d’Italia, relativa alla posizione di un proprio assistito, che aveva causato a quest’ultimo un danno di immagine oltre che la naturale impossibilità accedere al credito bancario: il Giudice di Pace di Salerno, nella persona dell’Avv. Pepe, ha accolto le doglianze dell’imprenditore, patrocinato dallo Studio Legale Vassallo, il cui nominativo era stato, in maniera perdurante, segnalato dalla Banca presso la Centrale Rischi, nonostante non ne sussistessero più i presupposti, atteso che il Cliente aveva già in passato definito integralmente la propria esposizione debitoria con la Banca.

Il Giudice di Pace, in accoglimento della domanda risarcitoria proposta dallo Studio Legale Vassallo, ha ritenuto presuntivamente provato il danno sofferto dal Cliente quale Imprenditore, attraverso sia il deposito documentale della visura camerale attestante tale qualità e, inoltre, con la non contestata circostanza che tale cancellazione era stata ottenuta soltanto dopo che il Cliente avesse, attraverso il cd. ricorso d’urgenza ai sensi dell’art. 700 c.p.c., proposta domanda giudiziale presso il Tribunale di Salerno.

Pertanto, il Giudice di Pace ha ritenuto il giusto e buon diritto dell’imprenditore ad ottenere un ristoro per quanto patito a seguito della segnalazione a sofferenza illegittima.

Illegittima Segnalazione presso Centrale Rischi Bankitalia
Torna su

Informativa breve cookie
Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie:
Informativa estesa cookie
Informativa Privacy